My Own Private Idaho

The Soul Selects Her Own Society then Shuts the Door

Maggio

tra inverno domato e redenzioni
cocktail di canti e profumi
tutti hanno una meta
vivere e basta
senza interrogarsi

Dio è ovunque
i miracoli negli occhi di tutti,
ostiche spine donano rose
col solo calore s'alano uova
il cielo una tela azzurra
colorata di sogni
ma solo i bambini li vedono

I rosari sono meno pesanti
e le palline piccoli mondi
ruotati all'etereo

I gelsomini sposano i nasi
inebriati massaggiano anime
il dolore stalking alla pace
lento si rassegna
cullato dai giorni
risarciti dalle pigre notti

I torrenti danno rimiro
ad animali che nel letargo
avevano dimenticato d'esistere
-------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

Visualizzazioni: 6

Commento

Devi essere membro di My Own Private Idaho per aggiungere commenti!

Partecipa a My Own Private Idaho

© 2017   Creato da Memory.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio