My Own Private Idaho

The Soul Selects Her Own Society then Shuts the Door

Post sul blog

FINE AGOSTO

Le mura puzzano

di cemento rovente

e i rami delle piante

braccia dinoccolate

sulla croce del vento

Qualcuno è partito

ha lasciato nell'aria l'ansia del ritorno,

agosto è il mese di Caronte

trasporta all'altra sponda

i dolori grigliati al sole

Questo mese

lifting dell'anima

con l'intento di non riconoscersi

anche se le rughe

trincee scavate negli occhi

nascondono…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 24 Agosto 2016 alle 5:01

FIORI

Fiori per non dimenticare

fiori per contare le stagioni,

orgasmi di piante

per alare cuori che non possono volare

e parole che non vogliono apparire

ma poi si tradiscono

e prendono il colore dell'anima

Fiori che durano poco

ma indelebili al ricordo

che non li fa appassire mai

Fiori mediano il dolore

e quando muoiono

ci lasciano l'arrivederci

a cui non possiamo…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 12 Agosto 2016 alle 4:16

NOTTE INSONNE

Notte insonne dei preti in convento

cilici frustanti allertano rondini

e gatti in agguato aspettano errori

Sigarette a ceri, dietro finestre

bruciano la noia e fanno da semaforo

a pensieri carichi di follie

che una tenda cerca di addomesticare

La luna, una maitresse scorbutica

bacchetta le stelle che rifiutano implori

e una si spegne a un desiderio arrapato

Le macchine rincorrono i fari

e…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 5 Agosto 2016 alle 5:06

TORRIDA ESTATE

Il sudore brucia gli occhi

stropicciati a dorso di dita

e i sogni hanno bisogno

di palpebre adagiate a riposo

Sole e sabbia giocano

a ping pong con la calura

e a volte s'impiglia nei capelli

altre fa un vino bianco coi cervelli

Masticano a vuoto le bocche

le parole urtano sui denti

e ove laschi fischiano

allertano cani che rispondono

con un colpo di coda

mossa con pigrizia

cade a…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 28 Luglio 2016 alle 5:06

La banalità dell’amore - Martin Heidegger e Anna Arendt

Ripropongo perchè ho già detto troppo e l'inerzia si è impossessata di me!

Una storia d’amore, torbida e appassionata, che porta però ad uno “scambio” di destini decisivo

 per le vite di entrambi. Heidegger è già un pilastro della…

Continua

Post aggiunto da Memory il 22 Luglio 2016 alle 10:30 — 7 Commenti

VECCHI E CALURA

Sulle panchine disabituate

all'ozio dei ricchi

fanno a ventaglio i cappelli

lucidati da polpastrelli e sudore,

ansimano e boccheggiano

qualcuno fuma a effetto placebo

e nei polmoni la calura s'arrende

In giro c'è sempre un giornale

miccia all'anima macera

esplode a ingiustizie

sorde e scudate d'acciaio,illese

allora si consolano con paragoni

e rammarichi tra ricordi e presente

e qualche gesto…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 16 Luglio 2016 alle 3:33

LA LUNA

La luna

marengo gigante

speso dai sogni

di due fidanzati

Il povero la vede

stagionato formaggio

e con una mano l'affetta

Per il contadino

la moglie del sole

che con grazia discreta

accarezza, sussurra al raccolto

Per il bambino

pallone impigliato nel cielo

e aspetta che il vento

la faccia cadere

Rotoballa di fieno

all'asino

messa troppo in…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 12 Luglio 2016 alle 4:49 — 1 Commento

AGRESTE RICORDO

Sotto un cielo di cobalto

orfano d'aureole bianche d'allodole

i papaveri nei campi di grano

rubini su lenzuola d'oro

Un mostro d'acciao

divora panini di paglia

con companatico ultime quaglie

Batter d'ali al dileguo

il rumore di chicchi

spinti all'accumulo

Un ricordo lontanissimo

allevio allora d'estenuanti fatiche

torna vivido agli occhi,

una fanciulla con fiordaliso ai…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 11 Luglio 2016 alle 3:23

VICOLO SUL MARE

Un masso levigato

biblioteca dei pesci

freno d'impeti e carezze

affiora da placenta di miraggi

raschiato e schiaffeggiato

dagli appigli

primo e ultimo gradino

partenza e capolinea

di un sogno che l'acqua

dipinge e cancella

nella memoria millenaria

in fondo al vicolo sul mare

ove una panchina

forgiata da sillabe

strappate dal vento

con vele di panni stesi

è sosta e…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 11 Luglio 2016 alle 3:22

REPORTAGE

Nel disordinato ordine le case

ubriachi addormentati

e le finestre occhi guerci

semi aperti a spalla su spalla

con affacci a tetti,scaglie di coccodrilli

Mosaico di follie e miserie

il selciato,lotteria d'inciampi

tra sputi e invettive

e tra una pietra e l'altra

fessure a bocche ruminanti

e l'olio dei motori la bava

Saltellano i bastoni dei vecchi

astiosi bussano al domani

s'incagliano…

Continua

Post aggiunto da michael santhers il 6 Luglio 2016 alle 5:04

Fotografie

Caricamento in corso...
  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Forum

Pubblicità volgare oppure una geniale intuizione creativa? 1 Risposta 

Iniziata da franco gobbetti. Ultima risposta di ManOnJupiter 26 Apr.

......vengono chiamati aforismi* 12 Risposte 

Iniziata da Memory. Ultima risposta di Memory 13 Lug 2013.

Ho la testa dura! 5 Risposte 

Iniziata da Silva. Ultima risposta di Silva 6 Giu 2013.

L'invito della moderatrice alla nostra autocancellazione. 9 Risposte 

Iniziata da ManOnJupiter. Ultima risposta di Memory 15 Feb 2013.

Bazooka

Iniziata da Gibbì 15 Ott 2012.

 
 
 

© 2016   Creato da Memory.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio